Competenze 4.0: 7 skill indispensabili in azienda nel 2021

Competenze 4.0: 7 skill indispensabili in azienda nel 2021

Competenze 4.0: 7 skill indispensabili in azienda nel 2021

Quali sono le competenze 4.0 necessarie nel 2021? L’emergenza Coronavirus ha dato una forte accelerazione verso la trasformazione digitale in tutti i settori. Dai software di Project Management per la gestione del lavoro da remoto al boom dell’e-commerce, dallo sviluppo dell’intelligenza artificiale alla visual analytics per trasformare in immagini immediatamente comprensibili un’enorme mole di dati, e ancora chatbot, firma digitale e ufficio paperless, veicoli a guida autonoma, la componente tecnologia è ormai presente in molteplici aspetti della nostra quotidianità. Un contesto che rende le competenze digitali strategiche per il successo delle imprese.

 

Le digital skill per innovare le imprese

Ormai è chiaro a tutti che le digital skills rappresentano la chiave di volta per trasformare il nostro modello produttivo disegnando un futuro interconnesso e sostenibile: dimostrazione ne è il programma di Incentivi Impresa 4.0 stanziato dal Ministero dello sviluppo economico, che prevede un credito d’imposta per la formazione in ambito digitale. Ecco, dunque, le competenze 4.0 necessarie per poter dar vita a questa rivoluzione colmando il gap digitale e proiettandoci verso nuovi orizzonti.

 

1. AI e Machine Learning

L’intelligenza artificiale sta rimodellando il mondo: dagli assistenti vocali ai veicoli a guida autonoma esistono sempre più applicazioni in grado di svolgere compiti in modo “intelligente”. Per tale ragione competenze in AI e apprendimento automatico sono tra le più richieste sul mercato del lavoro digitale.

 

2. Cloud Computing

I cloud specialist sono stati tra i professionisti ICT più ricercati del 2020 e questa tendenza è riconfermata anche per il 2021. Sempre più aziende, infatti, stanno passando da infrastrutture server classiche a soluzioni cloud. Secondo lo studio promosso da Ambrosetti e Microsoft dal titolo L’Impatto del cloud computing sul sistema-Paese e sul modo di fare impresa in Italia, il 22,5% delle nostre aziende utilizza già soluzioni di cloud computing. Il 97,1% delle aziende intervistate che utilizza il cloud computing si è dichiarata soddisfatta della scelta.

 

3. Blockchain

Non solo criptovalute. La tecnologia blockchain offre molteplici applicazioni come certificazione di documenti digitali, tracciabilità della filiera alimentare, sicurezza delle transazioni, gestione della logistica. Le previsioni suggeriscono che la spesa per le soluzioni blockchain continuerà a crescere nei prossimi anni, raggiungendo oltre i 18 miliardi di dollari entro il 2024. Ecco perché sviluppare competenze digitali in quest’ambito apre sicuramente molte opportunità lavorative.

 

4. Big Data, Data Science e Data Analytics

Le aziende raccolgono enormi quantità di dati: si prevede che nel 2025 verranno prodotti nel mondo un volume di dati pari a 163 zettabyte. Si tratta di numeri che possono essere immensamente preziosi se all’interno del proprio team è presente un data scientist in grado di organizzarli e un data analyst in grado di dare loro un significato rilevante per il contesto organizzativo. Data scientist e data analyst sono figure molto ricercate in settori chiave come finanza, banche e sanità perché consentono alle aziende e alle organizzazioni di prendere decisioni migliori basate sui dati.

 

5. Cybersecurity

I crescenti attacchi portati avanti da cyber criminali per rubare le informazioni dei clienti delle aziende è la motivazione alla base della crescente richiesta di esperti in sicurezza informatica. Secondo una ricerca Accenture, infatti, il 68% dei leader aziendali ritiene che i rischi per la sicurezza informatica stiano aumentando. Questo li spinge ad assumere professionisti con competenze digitali adeguate in grado di garantire la sicurezza della propria rete.

 

6. Web, App e Software Development

Gli sviluppatori sono responsabili della progettazione, installazione, test e manutenzione di sistemi per web, dispositivi mobili e software. C e C++, Python, PHP, Java e Javascript sono tra i principali linguaggi utilizzati da questi professionisti. La programmazione informatica è alla base anche dello sviluppo di tecnologie emergenti come la realtà aumentata (AR) e la realtà virtuale (VR).

 

7. Digital Marketing e Communication

Infine, che sia un’azienda operante nel B2B o nel B2C, che sia un ente pubblico o uno studio professionale, pare che ormai tutti abbiano compreso l’importanza di essere lì dove tutti sono: sul web. Cresce dunque la richiesta di competenze digitali in grado di comunicare in maniera efficace attraverso i canali online: esperti di SEO, SEM, Digital PR, Social Media, UX, trovano largo spazio sul mercato del lavoro.

CTA-WP-Cultura-Digitale